lunedì 26 marzo 2007

Dollhouse / Royal rendez-vous

Sapete? Vorrei farvi un disegno al posto della recensione ma non sono in grado.
Bhe, comunque avrebbe come soggetto una grande diga scricchiolante, sovrastante un immenso borgo luccicante e felice. Nella mia riproduzione la diga sta per cedere travolgendo tutto, anche la cultura. Tralasciando i miei deliri artistici, Royal rendez-vous in buona sostanza è proprio questo, una cascata di riff,energia,scintille, di rock insomma! ricordate? Forse no.
Prodotto da Nick Royale degli Hellacopters, l'opera emana quel sentore dei tempi che furono ( volete chiamarlo vintage? io no! ) in grado di mobilitare la mia mente in stato di sommossa. Non curante del fatto che ogni recensore del globo ha già ben in testa al primo ascolto dove conficcare la parola " revival " in senso dispregiativo nella sua dettagliatissima recensione, io da perfetto villano desidero in questo caso invece dirvi: " Revival? Revival? Hey, ma questo è un manufatto rock! Come dovrebbe suonare??!! Dove sta il problema? " più altre noiosaggini sulla matrice del rock che neanche le mie dita hanno voglia di scrivere. Sinceramente, ve ne frega qualcosa preconcettualmente parlando, se si tratta di una sorgente rock di inizio settanta, fine sessanta? MC5? Oppure anche Led zeppelin? Stooges? Anche loro nel calderone. Quello che voglio dire è che questo è il sound, si chiama rock dall' alba dei tempi fino ad oggi. Lo riconosce qualsiasi innamorato, ed è l'unica via del godimento in mio possesso.
Come dice un amico: è sangue...puro sangue.


2 commenti:

chris winter ha detto...

Thank for the DH pr

http://theroyalrendezvous.blogspot.com/

Cheers! Chris Winter

Alessandro ha detto...

Hi Chris!

Thanks for your music that makes us feel good!

Blog added.

Related Posts with Thumbnails